A proposito di digital natives…

Pubblicato il 23 febbraio, 2008

0


Tra le mail arrivate negli ultimi giorni, ne ho trovata una che pubblicizzava il seminario  regionale “L’aula interattiva nell’Europa dei digital natives” che si terrà a Bari la prossima settimana (gli eventuali interessati possono scaricare la brochure da qui).

Ho letto e riletto il programma ma (come in altre occasioni di questo genere) non riesco – onestamente – a cogliere un “orizzonte di senso” che accomuni i vari interventi che non sia quello di un’applicazione indistinta delle “tecnologie” al processo di insegnamento/apprendimento, con qualche dimenticanza in sovrappiù.

C’è un po’ di Moodle, un po’ di LO, un po’ di Second Life, un po’ di “social network” (non meglio specificati), un po’ di RSS (?), un po’ di “tecnologie per la didattica di qualche cosa”, un po’ di pubblicità (istituzionale e non), applications varie ed eventuali…

Insomma, c’è un po’ del poutpourri tecnologico con cui il sistema-formazione insegue i “nativi digitali”. Ma loro dove sono? Come vorrebbero utilizzare le tecnologie per la loro formazione? Basta mettergli un qualsiasi giocattolo tecnologico in mano per renderli felici? C’è qualcuno che si pone il problema di domandarglielo?

About these ads
Posted in: e-learning, ltever, scuola