E’ morto Beppe Nardulli

Posted on 27 giugno, 2008

3


Non so come dirlo, perché l’amarezza e il dolore per chi l’ha conosciuto non possono essere “detti”. La Gazzetta del Mezzogiorno recita

E’ morto all’età di 60 anni, per un tumore, il ricercatore barese Giuseppe Nardulli, ordinario di Fisica Teorica nella Università di Bari e componente dell’Istituto nazionale di Fisica nucleare e dell’Unione scienziati per il disarmo (Uspid), un’associazione di scienziati nata nel 1982 con l’obiettivo di fornire informazione sul controllo delle armi, soprattutto nucleari, e sul disarmo.

Nell’ambito della sua attività professionale svolgeva ricerche in Fisica delle particelle elementari e in Teoria delle Reti neurali, settore nei quali è autore di numerose pubblicazioni. A Bari dirigeva il Centro Interdipartimentale di Ricerca di eccellenza sulle «Tecnologie innovative per la rivelazione e l’elaborazione del segnale» (Tires).

Qui (pdf) c’è una sua intervista dello scorso novembre, dopo la 57a Conferenza mondiale Pugwash (tenutasi a Bari), che riunisce ogni anno gli scienziati impegnati nel disarmo provenienti da più di 50 Paesi. Così. Come per riascoltare l’eco delle sue parole.

Avrei voluto aggiungere altro per un amico di famiglia che ricordo ancora in ospedale – 3 anni fa – che scuoteva la testa incredulo per il tumore che stava portando fulmineamente via mia madre. Ma non ce la faccio. Non posso dire altro a Marina, sua moglie, che: “Tu sai che io so”. Forse oggi pomeriggio, alla cerimonia in Ateneo non avrò il coraggio o la forza di dirtelo. Lo scrivo qui, come un messaggio in una bottiglia, come una carezza da lontano…

Annunci