Non solo “roba” della scuola elementare…

Posted on 1 dicembre, 2008

4


In questi due mesi mi è capitato di essere invitata a partecipare a molte assemblee, di tutti gli ordini di scuola, ma soprattutto delle primarie. Ho assistito a rare espressioni di motivazione, impegno, competenza, passione da parte delle maestre e dei maestri.

La convinzione miope di molti – credo non solo a Roma, ma ovunque – che i provvedimenti Tremonti-Gelmini-Aprea siano “roba” soprattutto della scuola elementare, come fu per la “riforma” Moratti, penalizzerà chi la sta coltivando: gli insegnanti medi e superiori. Che, nella loro parziale latitanza dalla protesta e dalla resistenza, saranno presto costretti dai fatti ad aprire gli occhi.

È una convinzione che, inoltre, accredita pericolosamente l’idea di una scuola per segmenti scollegati e non di un “sistema” scuola, solidale negli intenti e nella difesa della propria, globale, funzione costituzionale. A quella funzione la primaria – con il suo progetto educativo-pedagogico-culturale, con la sua concretizzazione di idea di scuola – risponde: pericolosamente, per quanti auspichino il sonno delle coscienze.

Marina Boscaino

Annunci
Posted in: ltever, maestre, scuola