Mal élémental

Posted on 27 gennaio, 2009

0


Immagine di Alcune riflessioni sulla filosofia dell'hitlerismo

Nella prefazione del 1990 alla traduzione inglese di Quelques réflexions sur la philosophie de l’hitlérisme, Levinas scrive:

L’articolo procede dalla convinzione che l’origine della sanguinosa barbarie del nazionalsocialismo non sia in una qualche contingente anomalia della ragione umana, né in un qualche malinteso ideologico accidentale. In quest’articolo c’è la convinzione che tale origine attenga ad una possibilità essenziale del Male elementale (Mal élémental) cui ogni buona logica può condurre e nei cui confronti la filosofia occidentale non si era abbastanza assicurata…

Dunque,   per Lévinas, il nazismo

rappresenta la rivelazione della possibilità ontologica che insidia l’umanità, quella dell’emergere del male elementale ,  come scatenamento degli istinti e dei sentimenti primordiali, bestiali, istintuali.

Il vero male totalitario , quindi, non è un dato storico contingente, ma è possibilità insita nell’essere più proprio dell’uomo di ogni tempo.

Mi sembra un appunto adeguato nella giornata dedicata alla memoria dei nostri passi nella storia…

Annunci