Collage bestiale

Posted on 29 gennaio, 2009

1


Striscioni di solidarietà al giovane responsabile dello stupro di Capodanno a Roma, reo confesso, sono apparsi la notte scorsa a Fiumicino, centro vicino Roma dove risiede l’aggressore. “Davide: non importa ciò che dice la gente, sei innocente. Gli amici e le amiche”, uno degli striscioni poi rimossi…

“Chi parla male di te è perché non ti conosce”. “Più verità meno bugie, Davide ti vogliamo bene”.

da TGCom

Nell´infermeria Gaia, col volto tumefatto dalle percosse e il sangue che le inondava i vestiti, è scoppiata a piangere. Il personale medico del 118 ha capito subito la situazione e l´ha separata dagli altri pazienti con dei paraventi. […] Quando la dottoressa l´ha visitata ha notato, oltre ai lividi sul collo, segno di un tentativo di strangolamento, al labbro superiore spaccato e a ecchimosi su tutto il corpo, i segni inequivocabili della violenza sessuale. Dopo aver cercato di tranquillizzare la giovane, 23 anni, la dottoressa ha tentato di farla parlare, ma a parte le generalità, non è riuscita a strapparle altro. Era scossa Gaia, non riusciva a parlare, e continuava a sanguinare molto, soprattutto dalle parti intime. […] In serata, Gaia è stata operata per alcune lesioni interne, causate dalla violenza sessuale subìta.

da Repubblica

Ma perché i cittadini di Fiumicino non sono andati sotto casa di questo qui a tentare di linciarlo, come invece hanno fatto quelli di Guidonia?
Perché uno è giustificato a causa dell’abuso di droga e alcool e gli altri non sono giustificati a causa dell’abuso di alcool e droga?
Perché uno è italiano e gli altri rumeni. Due pesi e due misure.

da Yahoo! Answers

Annunci
Messo il tag: ,
Posted in: donne