Perle…

Posted on 28 maggio, 2009

9


Da Fuoriregistro

Migranti al contrario
Gianfranco Pignatelli – 21-05-2009

Insegno in un liceo di Napoli e, durante i recenti consigli delle classi finali, il preside ci ha comunicato l’iscrizione di un cospicuo numero di privatisti per i prossimi esami di stato. Fin qui nulla di singolare. La stranezza sta nel fatto che tutti gli aspiranti provengono da Udine. Un travaso lungo 850 km, da un istituto privato a una scuola statale, complice l’amministrazione scolastica pubblica.

Strano Paese il nostro. Luogo di traffici e traffichini. Di immigrazione clandestina che viaggia da sud a nord sui barconi dei disperati. Ma anche di istruzione truffaldina che viaggia da nord a sud su eurostar e mercedes con figli di papà che non sanno nulla ma hanno troppo.

Cosa ne pensa il partito verde rancore di questa inspiegabile attrazione per la terra terrona? Vale anche per questi migranti al contrario il principio del respingimento tout court?

E cosa ne deve pensare? Immagino che la Gelmini ricordi anche la sua dolorosa trasferta e si immedesimi… 😉

Annunci