Ma poi penso ai miei colleghi…

Posted on 2 settembre, 2009

2


Cercherò di nuovo di capire, di mettermi al passo, di meritarmi ancora la patente da bravo cittadino della rete sempre informato, e vigile, e pronto a diffondere il verbo della ITC…

…ma poi penso seriamente ai miei colleghi. A tanti i miei colleghi. A quasi tutti i miei colleghi. Che sono ancora lì alle prese con le Bic, e i libri, e la dettatura degli appunti, e il gessetto, e le fotocopie, e a qualche faticosa pagina di word impaginata a forza di tab e barre spaziatrici…

…e mi paiono più sereni. Rilassati. Quasi saggi. Sardonici. Che mi osservano con aria di divertito compatimento mentre smanetto compulsivo fra link e finestre, lim e i-pod, feisbuc e…

Mario Agati

Annunci