Questione di punti di vista (?)

Posted on 15 ottobre, 2009

1


binettiImmagine: Mauro Biani

Dai commenti all’articolo apparso su Repubblica:

La discriminazione, qualunque sia il criterio alla sua base (sesso, colore della pelle, religione) è un fenomeno da combattere. Questo è il motivo per cui nei paesi civili la discriminazione è considerata un’aggravante della violenza. In Italia questa scelta politica non si può fare perché la chiesa cattolica teme di essere limitata nella sua libertà di espressione. Così facendo, implicitamente riconosce il carattere discriminatorio e razzista (omofobico) del proprio magistero. Quello di ieri è un passo indietro sulla strada dei diritti umani, verso paesi dittatoriali o fondamentalisti, piuttosto che verso le democrazie liberali moderne. Punto e basta, con buona pace delle acrobazie dialettiche di chiesa, Binetti e parlamentari vari. Con buona pace di un PD incapace, ancora una volta, di pensare ad un paese alternativo a quello rappresentato dalle destre.
Inviato da antiok il 14 ottobre 2009 alle 20:12

La discriminazione, qualunque sia il criterio alla sua base (sesso, colore della pelle, religione) è un fenomeno da combattere. Questo è il motivo per cui nei paesi civili la discriminazione è considerata un’aggravante della violenza. In Italia questa scelta politica non si può fare perché la chiesa cattolica teme di essere limitata nella sua libertà di espressione. Così facendo, implicitamente riconosce il carattere discriminatorio e razzista (omofobico) del proprio magistero. Quello di ieri è un passo indietro sulla strada dei diritti umani, verso paesi dittatoriali o fondamentalisti, piuttosto che verso le democrazie liberali moderne. Punto e basta, con buona pace delle acrobazie dialettiche di chiesa, Binetti e parlamentari vari. Con buona pace di un PD incapace, ancora una volta, di pensare ad un paese alternativo a quello rappresentato dalle destre.

Inviato da antiok il 14 ottobre 2009 alle 20:12

Annunci
Messo il tag: , ,