Prenderla con humor…

Posted on 18 giugno, 2010

0


Comprese che l’impegno di modellare la materia incoerente e vertiginosa di cui si compongono i sogni è il più arduo che possa assumere un uomo, anche se penetri tutti gli enigmi dell’ordine superiore e dell’inferiore: molto più arduo che tessere una corda di sabbia o monetare il vento senza volto. [p.50-51]

E allora proviamo con gli incubi…

(immagino che ci siano amici di mouse che apprezzeranno)

Annunci
Posted in: Borges, libri, metafore