Voci dal Comitato della 162

Posted on 26 ottobre, 2010

2


Con un po’ in ritardo (sorry!) rispetto a quando ho ricevuto la mail con cui Marisa Melis – “portavoce Sardegna di Genitori Tosti in Tutti i Posti” – mi segnalava la sua lettera all’Assessore Regionale alla Sanità Antonio Angelo Liori, eccomi qui ad evidenziarla reindirizzandovi, sic et simpliciter, direttamente sul mitico blog dei Genitori Tosti.

Dipendente della Regione Sardegna, sindacalista nonché mamma di una bimba disabile la nostra tosta genitrice 😉 fa parte anche del Comitato della 162, a difesa appunto dell’attuazione equa di una legge che – come altri provvedimenti che si occupano dei più deboli – in questo periodo è oggetto di una “rivisitazione” (al ribasso ovviamente).

E quindi scopriamo, ad esempio, che le famiglie dei bambini cerebrolesi da 0 a 3 anni non avrebbero diritto ad un piano personalizzato perché l’accudimento del piccolo in questa fascia d’età rientra nella “normalità”… Beh, in effetti, che differenze volete che ci siano! A seguire gabelle varie ed eventuali, quasi non bastassero quelle a cui bisogna comunque sottostare per garantire il minimo della qualità della vita e delle cure a questi bambini.

Lascio comunque agli interessati la lettura della lettera-denuncia ma soprattutto sottoscrivo – pur non essendo sarda ma non per questo meno tosta 😀 – il Post Scriptum di Marisa:

Assessore questa delibera è vergognosa ed a breve ci sentirà!!

_____

Qualche link per saperne di più sulla L.162/98:

Annunci