Sapere clinico e relazione educativa

Posted on 19 febbraio, 2011

0


Il sapere clinico è prodotto da un circolo virtuoso che si instaura tra teoria e prassi, ovvero tra l’esperienza vissuta e pensata che produce apprendimento e l’incremento di sapere che ritorna a orientare l’azione. L’atteggiamento clinico è uno sguardo e un discorso : sguardo rivolto agli individui, agli eventi, alle cose, che li percorre e li esplora in profondità, cercando di coglierne la specificità e il senso, discorso che dà loro voce e nome per farli ‘parlare’ e aprirli ad esprimere i loro significati. È uno sguardo che non oggettiva, non riduce, non classifica, che non tende a “spiegare” riconducendo a una logica lineare e deterministica di causa-effetto, bensì a “comprendere” considerando l’intreccio mobile e complesso di tutti gli elementi e i motivi in gioco. La realtà di ciò che lo sguardo clinico indaga e rivela è una verità emergente dall’incontro delle cose e degli individui osservati con lo sguardo di chi osserva e osservando attribuisce significati.

Estratto da: La relazione educativa nel processo formativo [pdf] di Anna Rezzara

Annunci