Le Pleiadi

Posted on 7 giugno, 2011

1


Lyotard ha scritto che l’epoca post-moderna è segnata dal progressivo indebolimento di una spiegazione unidirezionale ed esaustiva della realtà che ci circonda. E’ l’epoca che segna la fine delle grandi narrazioni legittimanti.

Forse è vero nella misura in cui non ci sono più modelli unici ed esaustivi in base ai quali orientare la nostra vita e le nostre scelte. Non  è così per il mito, sempre lì immobile, in attesa di essere interpretato mentre ci attraversa e rappresenta.

Ho incontrato il mito delle Pleiadi una decina di anni fa. Diverse versioni raccontano la storia delle sette sorelle. Quella che mi tocca più da vicino è la versione che le vede tutte spose ad altrettante divinità generando altri dei ed eroi tranne Merope che invece sposò un mortale, Sisifo. Il mito lo connota come uomo scaltro, perciò punito da Zeus con una tipica condanna destinata a fare da monito a chi ha osato sfidare gli dei: spingere in eterno un masso dalla base alla cima del monte e ricominciare da capo per l’eternità.

Un bel po’ di secoli dopo, Berne ha inventato l’analisi transazionale e si è chiesto a che gioco giochiamo [pdf].

Io, però, volevo solo farvi ascoltare una canzone… fino ai confini delle Pleiadi.

Annunci