Come una barca nella tempesta: GLH sì, no, forse…

Posted on 16 novembre, 2011

7


Vi ricordate la campagna GLH in tutte le scuole! lanciata dall’Associazione Genitori Tosti (di cui mi vanto di far parte ^_^) e rilanciata da questo blog? Beh, essendo parte in causa come genitore, mi sono attivata anche io in questa impresa a tratti estenuante, anche perché agisco in parallelo su due scuole (rispettivamente dell’infanzia e secondaria di primo grado).

La prima cosa che ho fatto è stata quella di studiare bene dal punto di vista normativo e funzionale il tutto (quando chiedi, devi sempre sapere come e perché si possono opporre!). Per approfondire l’argomento e schiarirsi le idee, vi propongo queste due presentazioni online, una riadattata da me sulla scorta del materiale presente sul sito dell’Ausilioteca di Frosinone e un’altra a cura di L. Crialesi veramente molto esaustiva ed efficace. Se non avete tempo, date uno sguardo veloce a questo link.

Chiaritami le idee, ho cominciato a smuovere le acque, indagando sull’esistenza del GLH d’Istituto – che ho verificato esserci in entrambe le scuole ma di cui non conosco né l’attività né i momenti quando si riuniscono, PER ORA – ma affrontando il deserto dei tartari per quanto riguarda i cosiddetti GLH Operativi, cioè quei momenti di verifica (“obbligatori” almeno all’inizio e alla fine dell’anno) che dovrebbero vedere confrontarsi sul percorso effettuato e in atto, tutti i soggetti che interagiscono con lo studente, inclusi i docenti curricolari.

Credo che questo sia il vulnus principale di tutto il processo di integrazione scolastica, che diventa sempre più grave salendo negli ordini di scuola ma anche guardandosi intorno per ciò che concerne la cosiddetta continuità orizzontale. Ho chiesto a professionisti che lavorano da anni nelle e con le ASL ma nessuno di loro conosceva neanche la dicitura. Questo ci dà già il polso della gravità della situazione… [continua]

Annunci
Messo il tag: ,