Posted on 16 febbraio, 2012

4


Normalmente non faccio repost “automatico” di articoli altrui sul mio blog ma questo lo meritava in pieno. La lettura dello scambio su Facebook mi ha indignato e quindi preferisco, al momento, fare mie queste parole. Grazie.

SocialBiblio

Il sindaco di Bari Michele Emiliano, durante gli stati generali del libro e della lettura in Puglia (9-10 febbraio), ha dichiarato «io non sono mai andato in biblioteca e quindi a Bari la biblioteca comunale non serve». L’uomo ama spesso ricordare di essersi fatto da solo: già nel 2006, dopo aver disposto la chiusura dell’unica biblioteca per bambini della sua città, aveva implicitamente invitato i giovani baresi a non perdere tempo con i libri, visto che a lui la scarsa propensione per libri e lettura non aveva impedito di diventare magistrato e sindaco.

La prima parte dell’esternazione non sorprende, visto che in Italia solo il 12% circa della popolazione le frequenta e la legge dei grandi numeri vale anche per chi ricopre incarichi politici. Colpisce invece (e un po’ inquieta) la spavalderia con cui le inclinazioni (o le deprivazioni) personali diventano linee di politica culturale, quasi che i cittadini siano…

View original post 384 altre parole

Annunci
Messo il tag: