La violenza invisibile

Posted on 25 novembre, 2013

0


Molta letteratura sul potere delle donne afferma che gli uomini hanno paura del potere delle donne. E io non posso trattenermi dall’esclamare:”Madre di Dio! Tantissime donne hanno paura del potere delle donne”.

Clarissa Pinkola Estés, Donne che corrono coi lupi, p.79

foto di modella che reinterpreta la tortura sulle donne

Le violenze che una donna subisce tutti i giorni in un sistema pensato e costruito dagli uomini (ma ampiamente consolidato e sostenuto da altre donne) sono molte e variegate. Alcune sono così sottili e invisibili da non essere più riconosciute come tali. Divengono violenze di sistema così diffuse e strutturali da apparire “naturali”.

La progressiva e inarrestabile erosione degli spazi vitali di cura-di-sé a favore della cura-degli-altri scava progressivamente un vuoto psicologico che rischia di inghiottire una visione autonoma di se stesse, sganciata dal non essere necessariamente funzionale a qualcuno o a qualcos’altro.

La violenza psicologica sulle donne che ricoprono il ruolo di caregiver è tanto subdola quanto devastante. Ma sembra non ci sia nulla di più naturale.

Immagine: Raffaella Fiore – tutti i diritti riservati

Posted in: disabilità