Il 2 aprile delle famiglie “fatate”: tracce…

Posted on 4 aprile, 2014

3


Per la prima volta, il 2 aprile scorso, ho deciso di contribuire “esplicitamente” alla VII giornata mondiale per la consapevolezza dell’autismo con il seminario/incontro/confronto di cui vi ho parlato qui.

Il mio “esplicitamente” si riferisce alle comprensibili osservazioni di chi lamenta un’informazione e un interessamento che sia 365 giorni l’anno, da cui però non mi sento toccata più di tanto dato che il mio impegno non è certo limitato a questa giornata dell’anno…

Avrei voluto trasmettere l’intervento in streaming ma, al di là delle difficoltà di banda che me l’hanno comunque impedito, ritengo che non fosse forse la modalità più adeguata per parteciparvi. E’ ormai da un paio di anni che inframmezzo le mie presentazioni con la lettura ad alta voce di brani per me significativi e il contesto relazionale che si crea richiede la partecipazione in presenza. Come dicevo in un seminario tenuto nella biblioteca di Trani…

La lettura ad alta voce crea uno   SPAZIO TRANSIZIONALE   tra chi legge e chi ascolta;  favorisce la rielaborazione cognitiva e affettiva del messaggio;  rafforza un'alleanza ostacolata...

Comunque, anche se mancano i miei passaggi “verbali” e le mie letture, potete trovare qui le slide con cui ho intrecciato e guidato il percorso. Mi auguro gradiate lo stesso🙂

 

Posted in: autismo