Il linguaggio che non ti aspetti… Il mio contributo allo stage su catechesi e disabilità.

Posted on 2 dicembre, 2014

0


A proposito dei miei ultimi viaggi a Roma…

Comunità di San Marcello

Diocesi di Roma ufficio catechistico locandina evento
Il 21 novembre scorso sono stata invitata dall’Ufficio catechistico della diocesi di Roma a contribuire allo stage su catechesi e disabilità tenutosi presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, con un intervento sulla comunicazione nei Disturbi dello Spettro Autistico.

Quando mi è stata fatta questa proposta, mi sono subito resa conto della difficoltà di un seminario rivolto a un pubblico indifferenziato, di cui dovevo presupporre la mancanza di qualsiasi conoscenza specifica ma a cui mi era stato chiesto di dare degli strumenti essenziali per accogliere le persone autistiche in maniera rispettosa della loro storia e della loro condizione.

Un compito arduo e complesso perché sempre a rischio di banalizzazione/semplificazione ma una sfida che ho voluto accettare in nome di tutti quelli che si sforzano di “costruire ponti” tra mondi comunicativi apparentemente così diversi.

Richiedi ciò che le tue aspettative ti dicono sia normale, e tu troverai frustrazione, disappunto, risentimento, e magari addirittura rabbia ed odio. Avvicinati rispettosamente, senza preconcetti, e aperto ad apprendere nuove cose, e tu troverai un mondo che non avresti mai potuto immaginare...  Se questa prospettiva vi eccita, allora venite ad unirvi a noi, con forza e determinazione, con speranza e gioia. Un’avventura lunga una vita vi aspetta. [Jim Sinclair]

Ho scelto dunque di ripercorrere insieme a chi mi ascoltava (catechisti ma anche insegnanti, studenti e genitori) gli stessi passi che, come madre, ho…

View original post 212 altre parole

Posted in: altri noi, autismo