Browsing All Posts filed under »identità narrative«

Di fantascienza, comunicazione in Rete e misoginia (con la scusa di Doctor Who)

luglio 23, 2017

6

Premetto di non essere un’appassionata di fantascienza (con esclusione della fedele lettura pluridecennale di Nathan Never) ma che mi sono cominciata ad interessare di più al genere quando ho cominciato a frequentare il blog di Davide Mana. Stiamo parlando dell’epoca della blogosfera, in cui ci si parlava “da blog a blog” e ci si spostava […]

Una vecchia storia sull’importanza del nick

marzo 28, 2011

2

In uno dei post relativi all’Assignment 3, Roberta scrive: Ho sempre cercato, forse per una eccessiva quanto inutile (dato che volendo, si trova tutto di una persona) smania di privacy, di tenere separate le mie identità virtuali, non per chiusura ma forse per dare più spazio a diverse istanze di me stessa. Ma questa è […]

Il senso della formazione che si fa e si subisce

maggio 18, 2010

3

Qualche tempo fa, essendo membro del network La scuola che funziona, anche a me è arrivato l’invito di Gianni Marconato ad aderire all’iniziativa di lavorare ad un giuramento di Ippocrate anche per gli insegnanti(*)… Per diversi motivi me ne sono tenuta fuori ma non poteva non colpirmi l’ennesimo incrocio tra le professioni della cura, come […]

Io sono anche

novembre 6, 2009

4

Mi metto a scrivere sapendo che non potrei permettermelo, che la lista lunghissima delle cose archiviate nella categoria “URGENTE!” si allunga sempre di più ma il mondo aspetterà ancora un po’… Ci sono cose che vanno scritte quando le senti e questo è il momento. Il mio amico Andreas è qualche giorno che va borbottando […]

Lesson 3: contenuti e contenitori

marzo 14, 2009

7

In questo mondo 2.0 tutti non fanno altro che ripeterti che per aprire un blog ci vogliono 5 minuti, il che “tecnicamente” è vero ma dal punto di vista del risultato lo è un po’ di meno. Il primo scoglio da affrontare è: che cosa ci scrivo? E questa domanda non ha solo a che […]

Noi siamo gli immigrati della soggettività

marzo 11, 2009

2

Lo sviluppo dei nuovi strumenti di comunicazione si inscrive in una mutazione di ampia portata che esso accelera, ma che lo oltrepassa. Per dirlo in una parola: siamo ridiventati nomadi… Muoversi non è più spostarsi da un punto all’altro della superficie terrestre, ma attraversare universi di problemi, mondi vissuti, paesaggi di senso. Queste derive nelle […]