Browsing All Posts filed under »Senza Categoria«

Non ricordo (in memoria e nello stile di J. L. Borges)

maggio 24, 2017

0

A Creta fui il toro o il labirinto. Non ricordo. La Fenicia mi fece dono del cedro carnoso, del sole adulto e del verde profumo del mare. A Roma fui schiavo, poi servo, indi padrone. Amai molte matrone nelle albe algide. Più tardi in Illiria venni assalito da incombenti e fatali presagi. Avvertii il momento […]

Differenze

aprile 29, 2017

0

Originally posted on strategie evolutive:
Stando alla mia amica Maria Grazia, una delle ricerche più gettonate al momento su Google è differenza tra Orgoglio e Dignità ed è abbastanza triste che ci si debba ridurre a cercarlo su Google. Per chi se li fossi persi, i due termini hanno il seguente significato Orgoglio Il termine…

Sangue e terra

aprile 18, 2017

0

Riprendere il respiro. Inspirare profondamente l’odore di sangue e terra di un corpo che si schiaccia al suolo in cerca di conforto. Ascoltare quel richiamo lontano di linfa vitale, solare, fiera che non scompare mai, anche quando sembra di non sentirlo più.

Senza rete

aprile 10, 2017

0

Originally posted on strategie evolutive:
La colpa, naturalmente, è della mia amica Maria Grazia, che un paio di giorni adidetro ha condiviso il link al post di Stefano Epifani riguardo all’organizzazione delle conferenze TEDx di Roma 2017. Il link ve lo passo anch’io, così ve lo leggete e vi fate un’idea. Fatto? OK, ora, cominciamo…

Docenti vivi/studenti comatosi

marzo 31, 2017

0

Originally posted on strategie evolutive:
Nel lontano e nebuloso passato, quando i mulini erano bianchi ed io ero studente di Geologia, ricordo con precisione una lezione propro del corso di Geologia, tenuta in un’aula troppo piccola del dipartimento di chimica. Doveva essere il 1990. Banchi accalcati l’uno contro l’altro, in file da dieci, docici, venti…

Evaporatio

marzo 11, 2017

0

Niente assolutamente niente di bizzarro eccetto, oltre il canto del cigno i billets douxs eccedenti abusati discorsi sorridenti dov’è importante avere bei denti dire la propria essere presenti. Niente assolutamente niente di sorprendente al di fuori, oltre gli “ah!” divertiti/divertenti il fingersi imbarazzati la cadenza penosa e profonda l’invisibile evaporazione di una mondana conversazione. da […]

Come si legge un blog? Un aiuto da Telegram (riflessione “presa da lontano”).3 (per tacere della n.2)

febbraio 13, 2017

1

Un paio di post fa, ho cominciato una biografia professionale (come direbbero i Prof con la P Maiuscola ) incentrata sull’utilizzo di uno strumento di “osservazione con basso grado di strutturazione” (secondo l’approccio all’osservazione delle situazioni educative di Postic e de Ketele) quale è un blog. Avevo previsto una trilogia di post ma la mia […]