Tracce

giugno 16, 2017

0

“La conoscenza di tutti i fatti umani del passato ha come sua prima caratteristica quella di essere una conoscenza per via di tracce” (M. Bloch) Invisibili svelate oblique nascoste tremanti segnano perimetri, rivelandoti e seppellendoti nel tempo e col tempo. Annunci

Posted in: a ruota libera, poesie

È tempo di reboot (G. Jannis)

giugno 5, 2017

0

…Ovviamente, il dinosauro lotta e combatte, terribile perché disperato, la sua epoca sta finendo. Però da questa parte occorre un sentimento. Una pratica di partecipazione, che porti a un sentimento di appartenenza. Una comunità. Non una serie di persone, come quelli che aspettano l’autobus. Un gruppo, piuttosto… Da un post su Facebook di Giorgio Jannis […]

Posted in: tempo di reboot

L’incudine

giugno 1, 2017

0

Talvolta ci si sofferma più del necessario nella terra di mezzo dell’indecisione, dell’incompiuto, dei mondi paralleli e possibili… Una terra che ci priva di certezze – quelle poche rimaste nella bisaccia alleggerita sulla strada polverosa dell’esistenza – ma ci irretisce nelle maglie del possibile nuovo di zecca. Ma quanto è il tempo necessario a decidere […]

Messo il tag:

Quando è notte

maggio 30, 2017

0

Quando è notte dalle segrete e da nascosti interstizi scende, sinuoso, un messaggio un’immagine primaria e furtiva un pensiero nonostante. Quando è notte il cielo detta ordini cosmici inconcludenti e la luna sa essere acquiescente abat-jour per innamorati, criminali e battone. Allora lascio spaziare l’arco compassato del mio cuore che è di carne ed è […]

Tomaso Montanari, Musei, la sentenza del Tar e l’arroganza della politica

maggio 26, 2017

0

Originally posted on Emergenza Cultura:
Vorrei ringraziare sinceramente Dario Franceschini, Matteo Renzi e Andrea Orlando. Le loro dichiarazioni di oggi mi hanno ringiovanito, riportandomi come per incanto all’Italia di vent’anni fa. Quando un pugnace Silvio Berlusconi attaccava frontalmente ogni giudice che gli desse torto, minacciando sfracelli e facendo rivoltare nella tomba il povero Montesquieu, che…

Posted in: Senza Categoria

Non ricordo (in memoria e nello stile di J. L. Borges)

maggio 24, 2017

0

A Creta fui il toro o il labirinto. Non ricordo. La Fenicia mi fece dono del cedro carnoso, del sole adulto e del verde profumo del mare. A Roma fui schiavo, poi servo, indi padrone. Amai molte matrone nelle albe algide. Più tardi in Illiria venni assalito da incombenti e fatali presagi. Avvertii il momento […]

La normalizzazione dell’abnorme (ovvero del tentativo di essere brave)

maggio 9, 2017

0

Trappola 7: finzione, tentativo di essere brave, normalizzazione dell’abnorme La bambina viene dunque castigata perché si è messa le scarpette rosse per andare in chiesa. […] Lo sforzo di fare la brava, di starsene tranquilla e di essere compiacente di fronte al pericolo interiore o esterno o al fine di nascondere una situazione critica, psichica […]