Su di me…

Docente, formatrice, curiosa del mondo… al di là e al di qua dello schermo.

Ho 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 anni, 3 figli di età varia, un marito, una vita incasinata… foto-blog1

Mi sono laureata a Bari in Scienze dell’Educazione (2001), “masterizzata” alla Milano Bicocca e a Firenze rispettivamente in Clinica della Formazione (2003) e Progettazione e gestione di formazione in Rete (2006) e ho conseguito il dottorato di ricerca in “Archeologia e didattica dei beni culturali” presso l’Università di Foggia (2011).

Ho collaborato alla progettazione di Didasfera (qui e qui i post di presentazione allo SMAU di Milano 2010 e 2011), ambiente didattico digitale della BBN Editrice, per la quale sono stata curatrice di diverse pubblicazioni nonché referente per la formazione e la didattica fino al 2013.

Rappresento il Coordinamento Associazioni Pugliesi per l’Autismo (Coordinamento A.P.A.) al Tavolo per L’Autismo della Regione Puglia [pdf].

Le mie ricerche si articolano in maniera variegata attorno al mio interesse primario che è quello di progettare e implementare percorsi formativi significativi e accessibili, integrando armoniosamente presenza e distanza, nonché una pluralità di linguaggi e strumenti. L’accessibilità dei testi per l’apprendimento, le mappe come mediatori didattici e la Comunicazione Aumentativa e Alternativa sono il fulcro attuale dei miei interessi.

E’ per questo che sono attualmente coordinatrice di un gruppo di ricerca sulla CAA  e sulle soluzioni tecnologiche per la didattica e la riabilitazione (per saperne di più, naviga in Visual for all e esplora la mappa del progetto culturale – qui versione html – in cui si inquadra).

Qualche altra informazione su di me la potete reperire leggendo il mio curriculum (che cerco di tenere il più possibile aggiornato) o guardandovi questo digital story telling in cui “disvelo” il perché faccio quel che faccio e scrivo quel che scrivo…

Per comunicare con me privatamente, utilizzate la pagina dei contatti.

3 Responses “Su di me…” →
3 Trackbacks For This Post
  1. LA TABELLINA CINESE | Rossella Grenci

    […] già viste tempo fa, ma non sapevo si chiamassero così. Nel sito Speculum Maius della docente Maria Grazia Fiore viene spiegato nello specifico perchè è molto […]

  2. Un cMOOC sulle tecnologie internet per la scuola – #ltis13 « Insegnare Apprendere Mutare

    […] ricevuto, applicandolo nella primavera del 2008 alla classe di medicina e introducendo insieme a Maria Grazia Fiore l’idea di blogoclasse […]

  3. Scuola: libri cartacei addio. Davvero?

    […] riflessioni a proposito della politica delle adozioni le ha scritte Maria Grazia Fiore, che si concentra in particolare su un tema solitamente eluso: l’accessibilità dei contenuti […]

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: