Browsing All posts tagged under »tagli alla scuola«

Genitori sul tetto e maestre senza parole

giugno 26, 2010

2

Docenti e manager: chi offre di più?

Mag 26, 2010

2

C’è un gran parlare di “salvare la coesione sociale”, ricercare un “comune interesse” e chiacchiere varie ma i numeri sono numeri e le percentuali anche. Se ne è resa conto anche Tuttoscuola – notoriamente una testata estremamente parca nelle critiche alla ministra Gelmini e al governo che rappresenta –  che, stamattina, mi ha lasciato basita […]

In difesa della scuola pubblica

Mag 19, 2010

0

Sembrerebbe quasi un salto nel passato e invece è incredibilmente un filmato dell’altro giorno. Stanno smantellando la scuola pubblica però. Non si può far finta di niente…

Su sostegno, paritarie e amenità varie

ottobre 29, 2009

1

Nel mio “giro-stampa” mattutino circa l’avanzare della trionfale macchina da guerra riformatrice Gelmini-Tremonti, mi sono soffermata su alcuni articoli che, se non fossero seri, si potrebbe sperare di aver capito male… Su La Tecnica della Scuola, ad esempio, leggo che le associazioni cattoliche stanno perdendo la pazienza, dato che nella prossima Finanziaria la “scure” del Mef […]

Tutti i numeri contro Mariastella

settembre 24, 2009

0

Non so (né mi permetto di farlo in questi tempi di doveroso timore reverenziale verso l’autorità costituita) ipotizzare la competenza della nostra ministra in ambito matematico-statistico, vero è però, che i conti non tornano… Se succede è indubbiamente colpa di quei faziosi sabotatori di sinistra ma ciò non toglie che i numeri, se non vengono […]

Dieci domande anche per la Gelmini

settembre 21, 2009

0

Sembra che vadano di moda questi “questionari a risposta nulla”… 😉

Pentole e coperchi… Ma il diavolo chi è?

settembre 17, 2009

2

Con l’usuale simpatia che la contraddistingue, la portavoce di Tremonti ministra Gelmini ha definito demenziale il fenomeno della mobilità territoriale e professionale dei docenti, stimata da Tuttoscuola in oltre 180.000 docenti che ogni anno cambiano sede. Poiché sono stata educata rigidamente, con una nonna che mi “bacchettava” se mi permettevo di rivolgermi a qualcuno dicendo […]