Visual Understanding Environment: finalmente oltre il Power Point!

Posted on 27 agosto, 2008

5


In uno “scherzo” di qualche tempo fa, Andreas ribadiva le sue perplessità circa il modo con il quale viene utilizzato l’onnipresente PowerPoint e sulla conseguente omologazione nel modo di comunicare.

Quando ho letto il post di Davide, Libero da Power Point, mi sono tornate in mente le sue parole e le discussioni che più volte ho fatto in merito a quelle presentazioni in cui

tutto, ma proprio tutto, quello che il relatore sta dicendo è scritto sulle slide, giù giù fino al “Grazie e bungiorno!” dell’ultima diapositiva – tutto in testi verbosissimi con contrasti garantiti per causare la cecità o l’epilessia, immagini incomprensibili, animazioni che paiono effettacci per un film horror di serie z (da dove salterà fuori la prossima slide?).

Sono ovviamente rimasta folgorata sulla via di Damasco quando quest’ultimo ha segnalato VUE, Visual Understanding Environment, sviluppato dalla Tuft University e disponibile online gratuitamente.

The Visual Understanding Environment (VUE) is an Open Source project based at Tufts University. The VUE project is focused on creating flexible tools for managing and integrating digital resources in support of teaching, learning and research. VUE provides a flexible visual environment for structuring, presenting, and sharing digital information.

Per chi, come me, usa normalmente le mappe concettuali per studiare e lavorare,

uno strumento che vi permetta di disporre i vostri concetti non in slide allineate lungo un binario, ma per nuvole tematiche, tracciando poi diversi percorsi attraverso queste nubi, andando a toccare gli elementi che servono

è eccezionale (in particolare se è gratuito).

A primo impatto (ovviamente l’ho già scaricato), il software non sembra particolarmente complicato e la documentazione di supporto (video e cartacea) adeguata.

Non c’è che da sperimentarlo!

Annunci
Messo il tag: ,
Posted in: ltever, VUE