Browsing All Posts filed under »bisogni speciali«

L’orizzonte del “combinato disposto”…

settembre 30, 2014

2

Nel linguaggio giuridico per combinato disposto, si intende il risultato dell’interpretazione congiunta di due o più norme. Per essere più chiari, ciò che avviene quando a una o più norme esistenti se ne aggiunge un’altra che va a legiferare sulla stessa questione. Quando ci si concentra su aspetti specifici di un fenomeno o di un’organizzazione […]

Insegnare a conoscersi…

giugno 19, 2014

0

Per esperienze come questa, ho inventato un nuovo simbolo… 🙂     Immagini di partenza: collezione ARASAAC by Sergio Palao.

Riflessioni sul problema della conoscenza in pedagogia

settembre 20, 2012

0

E’ noto (a chi mi conosce da un po’) che io non mi sia mai sentita una pedagogista, ma sulle questioni pedagogiche ci rifletto. Anzi. Vi dirò di più. Ci sono testi di pedagogia, nella mia libreria, che vi meraviglierebbero… Uno di questi è sicuramente “Riflessioni sul problema della conoscenza in pedagogia” di Angelo M. […]

Conoscete Cody?

agosto 30, 2012

2

Ho visto per la prima volta il suo video al convegno Il cervello accessibile, grazie a Claudio Arrigoni che era anche lui tra i relatori. A sentir parlare di Paralimpiadi, ho pensato a lui e al suo sorriso… C’è gente che nasce con una marcia in più, non c’è niente da fare 🙂

Neuroscienze, apprendimento e didattica della matematica (di L. Catastini)

marzo 30, 2011

0

L’esperienza personale nella matematica come studentessa e come insegnante mi ha portato a prestare molta attenzione ai processi immaginativi, che ho vissuto come parte insostituibile dei processi mentali miei e dei miei alunni nello studio della materia. Mentre la psicologia sperimentale rifiuta per motivi epistemologici l’introspezione, l’insegnamento fa molto spesso affidamento sulla comprensione degli stati […]

La speculazione sui falsi invalidi per colpire i veri

marzo 24, 2011

0

Rilancio doverosamente il post di mresciani sul blog dei Genitoritosti perché lo schifo che si sta facendo sulla pelle dei veri invalidi è veramente al top. Sentire poi la ministra che afferma che ci sarebbero genitori che fanno i furbi per ottenere il sostegno per i loro figli (ignorando – ? – che avere il […]

Questione di punti di vista

marzo 22, 2011

3

Stavo facendo una ricerca sulla scrittura controllata, quando sono inciampata in questo post di Rossella Grenci dal titolo Dalla parte di un bambino Asperger, in cui ci ricorda le difficoltà dei neurotipici (che saremmo noi) ad accettare le diversità neurobiologiche altrui. Rilancio per questo il testo di Paolo Cornaglia Ferraris – Dicono che sono Asperger […]