L’esperienza non insegna

Posted on 28 agosto, 2009

0


Da Repubblica Bari:

«Se non arrivano le certificazioni sulla sicurezza, sono pronto a invitare i dirigenti a tenere chiusi gli istituti». Alla vigilia del nuovo anno scolastico, il provveditore agli studi di Bari Giovanni Lacoppola lancia un nuovo allarme sullo stato di salute di aule e cattedre in tutta la provincia.
[…]
L´allarme lanciato dal provveditore Lacoppola è una nuova voce che si aggiunge ai cahiers de doléances sulla scuola. «Nelle prossime ore pubblicherò una circolare sulla questione – spiega il dirigente dell´Ufficio scolastico provinciale – La stragrande maggioranza delle scuole non ha le certificazioni necessarie per aprire». Ma non solo: ci sono aule che rischiano di scoppiare «in alcuni casi addirittura 40 alunni per classe, una situazione insostenibile»…
Ma le certificazioni non sono solo pezzi di carta. «I disastri accaduti altrove non sono di insegnamento: si piange il morto per tre giorni e poi tutto torna come prima» tuona Lacoppola.

«Se non arrivano le certificazioni sulla sicurezza, sono pronto a invitare i dirigenti a tenere chiusi gli istituti». Alla vigilia del nuovo anno scolastico, il provveditore agli studi di Bari Giovanni Lacoppola lancia un nuovo allarme sullo stato di salute di aule e cattedre in tutta la provincia…

L´allarme lanciato dal provveditore Lacoppola è una nuova voce che si aggiunge ai cahiers de doléances sulla scuola. «Nelle prossime ore pubblicherò una circolare sulla questione – spiega il dirigente dell´Ufficio scolastico provinciale – La stragrande maggioranza delle scuole non ha le certificazioni necessarie per aprire». Ma non solo: ci sono aule che rischiano di scoppiare «in alcuni casi addirittura 40 alunni per classe, una situazione insostenibile»…

Ma le certificazioni non sono solo pezzi di carta. «I disastri accaduti altrove non sono di insegnamento: si piange il morto per tre giorni e poi tutto torna come prima» tuona Lacoppola.

Annunci
Messo il tag:
Posted in: ltever, scuola, sud